Delegazione di Catania


Programma 2019


PlaceholderThumbnail
Salotto astrologico
domenica 10 febbraio 2019 Relatore: Cida Catania Il gruppo Cida Catania, si riunisce per l'incontro mensile presso la sede di Viale Regina Margherita 35-b, Catania. Partecipazione gratuita. Per Info: Liliana Cosentino (delegata Cida Ct) 338-4515255
La luna e i sogni. Prospettiva astrologica sul mondo onirico
domenica 10 marzo 2019 Relatore: Pia Vacante La conferenza a cura della Prof.Pia Vacante, docente di filosofia storia e socia CIDA, si terrà il 10 marzo 2019 a Palermo e seguirà il seguente orario: 09,30-12,30 e 14,30-17,30 Parte teorica Fin dalle epoche più remote il sogno e la sua origine hanno costituito per l'uomo un affascinante mistero che sfugge ad ogni tentativo di interpretazione. La Grecia arcaica e la Grecia classica hanno il merito di avere elaborato molteplici prospettive interpretative del sognare: da quella psicologica a quella misterica e cultuale, da quella medica e terapeutica a quella astrologica, testimonianza di quanto il sogno fosse ritenuto importante in quella visione del mondo. Nel seminario si farà riferimento al neoplatonismo e, in particolare, alla scuola di Ipazia di Alessandria, per configurare la trama astrologica matematico-simbolica che intesse di sé e delle sue immagini i nostri sogni, così come accade nella cosiddetta "vita diurna". Si introdurrà la parte pratica con richiami alle principali regole interpretative della disciplina astrologica. Parte pratica La seconda parte del seminario verterà sulla spiegazione di alcuni modelli interpretativi astrologici e della loro applicazione pratica sui sogni, con l'ausilio di numerosi esempi.
Studio sulla stella fissa ALGOL - La terribile "vocazione"ai crimini di guerra
domenica 24 novembre 2019 Relatore: Pia Vacante Domenica 24 novembre alle ore 17,30 presso la sede di "Centro fiore di Loto" in Via Gallipoli 190, Giarre (Ct), si svolgerà una conferenza su: "Studio sulla stella fissa Algol - La terribile "vocazione" ai crimini di guerra", a cura della Prof.ssa Pia Vacante (socio C.I.D.A.). È molto difficile anche solo immaginare che possano esistere uomini votati alle stragi e ai genocidi, seppure la storia ce ne dà testimonianza da sempre. È difficile immaginare che un essere umano, per quanto la nostra natura duale non lasci dubbi sulle tenebre che albergano nell’essere umano, possa trovare il proprio comfort emotivo nel dare la morte in maniera efferata, o nell’ordire trame che portino a questo terribile risultato. Ma quali Stelle Fisse possono arrogarsi l’ingrato compito di essere complici di questi nefasti comportamenti? Gli antichi astrologi concordavano tutti nel considerare Algol la Stella più malefica del cielo. Algol è una Stella binaria ad eclissi, e il fenomeno dell’occultamento ha da sempre evocato in tutti i popoli antichi l’idea di decapitazione e di ogni tipo di maleficio. La Stella è conosciuta col nome di Caput Medusae ed è la stella beta della costellazione del Perseo. Già Omero cantava nell’Odissea che “Persefone invia la testa del mostro a chi vuol far perire” Scrive G. Bezza che, se nella tradizione greca beta Persei è la testa della Medusa, gli Arabi chiamano questa stella al-Ghûl, ovvero 'lo spirito maligno', 'il diavolo', 'lo spettro', 'il fantasma pauroso', 'l'orco', 'il cannibale'. Macabro anche il nome cinese Tsui Chi, i 'cadaveri ammucchiati', come ricorda M. Gambassi. I personaggi, le cui Carte Natali analizzerò in questo incontro - Ariel Sharon, Saddam Hussein e Osama Bin Laden - presentano la Stella Algol in congiunzione eclittica con diversi pianeti personali e ciascuno di loro può, a ben vedere, essere considerato 'l'orco', il male per eccellenza, essendosi macchiato di crimini contro l’umanità.
Studio sulla stella fissa ALGOL - La terribile "vocazione"ai crimini di guerra
domenica 12 gennaio 2020 Relatore: Prof. Pia Vacante Domenica 12 dicembre alle ore 18,00 presso la sede di Funzione pubblica CGIL Catania in Via A.di Sangiuliano 269,Catania, si svolgerà una conferenza su: "Studio sulla stella fissa Algol - La terribile "vocazione" ai crimini di guerra", a cura della Prof.ssa Pia Vacante (socio C.I.D.A.). “Il dio è giorno notte, inverno estate, guerra pace, sazietà fame, e muta come il fuoco, quando vi si mescolano aromi, prende nome secondo il gusto di ciascuno” Eraclito, Fr. 16 (traduzione di A. Tonelli) In questo frammento Eraclito riesce a delineare sinteticamente e, al contempo, con estrema completezza, alcuni capisaldi della filosofia greca arcaica. Il divino è conflitto ed armonia di opposti, come l’arco e la lira di Apollo. Nell’Uno essi risiedono e, dunque, di esso sono sostanziati. Ne consegue che, se il divino stesso contiene in sé gli opposti, la manifestazione nel mondo fenomenico non può che essere duale. Ogni divinità greca possedeva un lato 'luce' e un lato 'ombra ', che convergevano nell’Unità sostanziale dell’archetipo in questione. Poi, ad un certo punto del tempo, arrivò il cristianesimo che, con un vero e proprio 'taglio chirurgico', si limitò al conflitto degli opposti, senza ammettere armonia tra di essi: il bene e il male, il paradiso e l’inferno non poterono più convertirsi l’uno nell’altro, e il divino perse l’Unità. Ciò che per i greci era l’irrazionale diventò il male. La visione greca è lo sfondo di questo incontro, nel tentativo di leggere l’anima umana sotto altri punti di vista e, in particolare, quello astrologico. È molto difficile anche solo immaginare che possano esistere uomini votati alle stragi e ai genocidi, seppure la storia ce ne dà testimonianza da sempre. È difficile immaginare che un essere umano, per quanto la nostra natura duale non lasci dubbi sulle tenebre che albergano nell’essere umano, possa trovare il proprio comfort emotivo nel dare la morte in maniera efferata, o nell’ordire trame che portino a questo terribile risultato. Ma quali Stelle Fisse possono arrogarsi l’ingrato compito di essere complici di questi nefasti comportamenti? Gli antichi astrologi concordavano tutti nel considerare Algol la Stella più malefica del cielo. Algol è una Stella binaria ad eclissi, e il fenomeno dell’occultamento ha da sempre evocato in tutti i popoli antichi l’idea di decapitazione e di ogni tipo di maleficio. La Stella è conosciuta col nome di Caput Medusae ed è la stella ? della costellazione del Perseo. Già Omero cantava nell’Odissea che “Persefone invia la testa del mostro a chi vuol far perire” Scrive G. Bezza che, se nella tradizione greca ? Persei è la testa della Medusa, gli Arabi chiamano questa stella al-Ghûl, ovvero 'lo spirito maligno', 'il diavolo', 'lo spettro', 'il fantasma pauroso', 'l'orco', 'il cannibale'. Macabro anche il nome cinese Tsui Chi, i 'cadaveri ammucchiati', come ricorda M. Gambassi. I personaggi, le cui Carte Natali analizzerò in questo incontro - Ariel Sharon, Saddam Hussein e Osama Bin Laden - presentano la Stella Algol in congiunzione eclittica con diversi pianeti personali e ciascuno di loro può, a ben vedere, essere considerato 'l'orco', il male per eccellenza, essendosi macchiato di crimini contro l’umanità. L’Astrologia può rivelarsi un ottimo strumento interpretativo sia per quanto riguarda l’indagine della natura umana, che per l’analisi di fenomeni collettivi e storici, poiché gli stessi archetipi governano sia il micro che il macrocosmo.