Delegazione di Perugia-Umbria
 
PROGRAMMA 2010
 

AUTOBIOGRAFIA
domenica 24 gennaio 2010
Relatore: RAFFAELLA ZAMPINO
SCRIVERE AIUTA A DEFINIRSI, ATTRAVERSO IL RICORDO. RACCONTARSI AIUTA A PRENDERSI CURA DI SE STESSI
AMORI, PASSIONI E TRADIMENTO NEL TERZO MILLENNIO
domenica 31 gennaio 2010
Relatore: PAOLO CRIMALDI
6. 31/01/2010 - Paolo Crimaldi: Amori, passioni e tradimento nel terzo millennio.
NELLE BRUME DI NETTUNO: FIOLOSOFIA, TECNICA ED ESPERIENZA DI YOGANIDRA
domenica 14 febbraio 2010
Relatore: NUNZIA COPPOLA MESKALILA
NETTUNO CONFONDE E ADDORMENTA. NETTUNO RISVEGLIA, ATTRAVERSO UN SOGNO DI LUCE RIPOSANTE: YOGA NIDRĀ. COME USARE L’ENERGIA NETTUNIANA, ATTRAVERSO LA PRATICA DELLA MEDITAZIONE INTERATTIVA.
TEORIA E PRATICA DEI MIDPOINTS
domenica 21 febbraio 2010
Relatore: NUNZIA COPPOLA MESKALILA
I MIDPOINTS O PUNTI MEDI FOCALIZZANO L’ORIZZONTE TRA LO SPAZIO ORBITALE DI DUE PIANETI. QUESTO METODO ANTICO È STATO RISCOPERTO, AMPLIFICATO E PERSONALIZZATO DALLA SCUOLA DI COSMOBIOLOGIA, MA È USATO ORMAI DA ASTROLOGI DI QUALSIASI INDIRIZZO. NON BASTA AVERE UN COMPUTER E ISPIRARSI ALLA SIMBOLOGIA PER ORIENTARSI IN QUESTO MERAVIGLIOSO PERCORSO, MA È NECESSARIO CONOSCERNE TEORIA E TECNICA, IN MODO DA SAPERE COME ARRICCHIRE LE INFORMAZIONI GIÀ PRESENTI NEL TEMA NATALE E NEI TEMI DINAMICI.
DIGNITA' ESSENZIALI, I TESORI DELLA TRADIZIONE PER COMPRENDERE L'AZIONE DEI PIANETI
domenica 14 marzo 2010
Relatore: FABRIZIO CORRIAS
9. 14/03/2010 Fabrizio Corrias: Dignità Essenziali, i tesori della Tradizione per comprendere l'azione dei pianeti.
TEORIA E PRATICA DELL’ANALISI DI COPPIA (TEMA NATALE, SINASTRIA E TEMA COMPOSITO)
domenica 18 aprile 2010
Relatore: NUNZIA COPPOLA MESKALILA
Tre sono le tecniche per una buona interpretazione dell'oroscopo di coppia:
1.analisi dei punti natali salienti con la valutazione del midpoint sole/luna.
2.comparazione sinastrica.
3.tema composito.
La triplice analisi ci racconta storie e segreti della coppia in esame. per completare l'opera, si assemblano le tre tecniche ed il progetto intimo della coppia emerge all'orizzonte.
LE 27 NAKSHATRA
domenica 16 maggio 2010
Relatore: NUNZIA COPPOLA MESKALILA
LA PARTE FEMMINILE DELL'ASTROLOGIA INCLUDE L'ENERGIA DELLE 27 STELLE, COMPAGNE DELLA LUNA. NEL MONDO PLANETARIO, LE 27 NAKSHATRA SONO RIFUGIO, CASA E STAZIONE LUNARE. CON IL LORO PASSO E LE CONSEGUENTI ASSOCIAZIONI, CONSERVANO UN POSTO MOLTO SPECIALE NELL'UNIVERSO INTERIORE DELLA NATIVA E DEL NATIVO. CON LA LORO ENERGIA COSMICA, QUESTE STELLE ILLUMINANO IL SENTIERO KARMICO E NEI PERIODI DI PARTICOLARE FORZA, RACCONTANO STORIE DI CAMBIAMENTI E SCOPERTE.
CONVEGNO INTERNAZIONALE DI ASTROLOGIA - ISCRIZIONI E PRENOTAZIONI
sabato 19 giugno 2010
PRE-ISCRIZIONE (entro il 1 giugno 2010!)
La preiscrizione agevolata richiede un contributo di 20 Euro, comprensivo di partecipazione per l’intera giornata (dalle ore 9 alle 20) e una copia degli Atti in PDF su CD.
Il contributo va inviato a Nunzia Coppola, mediante versamento sulla Postepay:4023600554617094
Si prega di segnalare l’avvenuto pagamento all’indirizzo: associazionejayavidya@gmail.com


ISCRIZIONE ORDINARIA
Dal 2 giugno in poi, per l’iscrizione è previsto il contributo di partecipazione di 20 euro, senza Atti. Tuttavia, si potranno prenotare gli Atti con un contributo di 5 Euro aggiuntivi e riceverli in PDF, via e-mail, dopo il Convegno. Lo stesso vale per chi s’iscrive, direttamente, in sala nello stesso giorno del Convegno.

In caso di revoca, la quota versata è rimborsabile, entro e non oltre il 10 giugno.
Coloro che revocano oltre il 10 giugno, non otterranno il rimborso e riceveranno il PDF degli Atti al proprio indirizzo elettronico.


Chi desidera prendere parte alla cena conviviale del 19 giugno, dovrà riservare almeno una settimana prima, segnalandoci l’intenzione di partecipare. Il pagamento avverrà direttamente alla cassa del ristorante, dopo la cena. Dettagli più precisi sul luogo e sul costo della cena (circa 20€) saranno pubblicati sui nostri siti.

Segui il link per sapere Come raggiungere Perugia
Info: Tel: 3383018220
associazionejayavidya@gmail.com
www.cida.net
www.astravidya.com
CONVEGNO INTERNAZIONALE DI ASTROLOGIA - SECONDA PARTE
sabato 19 giugno 2010
Relatore: VARI
5. MARTIN DAVIS
Astrologia Astrolocale: Antica geomanzia nei tempi moderni
L’Astrologia locale è nata dal sapiente incrocio tra antichissime tecniche, programmi computerizzati e grafici speciali. Essa comprende: Astro*Carto*Grafia, un modernissimo strumento per definire lo spazio sacro e “le linee personali dei canti”; Spazio locale, un attuale strumento di Feng Shui derivato da antiche e misteriose tradizioni; Geodetica, lo Zodiaco di Terra.

6. LUCIA GANGHERI
Atlante Farnese
La volta celeste con i corpi siderali è stata rappresentata sin dai tempi antichi, anche attraverso la compilazione dei cataloghi e l’uso dei “globi stellari”. L’Atlante Farnese ha da sempre rapito l’attenzione di vari studiosi per il suo valore astronomico, cosmologico, astrologico e mitologico. Sul globo di Atlante, oltre ai i cerchi armillari, all’equatore celeste, all’eclittica, ai tropici, ai cerchi delle zone artiche ed antartiche, sono raffigurate in modo accurato le costellazioni del catalogo di Ipparco che, per molto tempo, era stato dato per disperso.
7. DEBORAH HOULDING
Ruote nelle ruote: le grandi orse e la guida delle stelle polari
Rammentandoci la mortalità su base quotidiana, le costellazioni delle Orse ruotano intorno al Polo nord, tracciano cerchi nel cielo, creano associazioni con i carri e le ruote del caso. Secondo l’aspetto stagionale della costellazione, il carro babilonese può convertirsi in aratro, generatore di nuova vita o in un carro funebre che simbolizza la fine della vita. Il sottotono simbolico legato al carro è rinforzato dalla sua associazione con la direzione Nord, il lato oscuro, dove la luce solare non brilla, ma dove scendono le ombre, anticamente associate con l’oscuro regno d’oltretomba. I significati assegnati alle stelle dell’Orsa Maggiore sottendono il mito del Polo nord, la “Porta degli umani”, dove le anime arrivano dalla Terra. I significati dell’Orsa Maggiore non vanno appresi, ma compresi. Essi emergono dalle radici collettive che esistono oltre il tempo e sono universali nella loro applicazione.
8. GENEVIEVE JAMA
Dalle origini del Mondo al Crepuscolo degli Dei: corrispondenze con i miti greci e l'astrologia, lungo il sentiero della mitologia nordica.
Attraverso le cosmogonie greche e nordiche, scopriremo i numerosi punti di convergenza sulla creazione del mondo e degli uomini. Arriveremo sino alla conquista del potere ad opera dei Nuovi Dei sulle Forze, Figlie del Caos e della Primordialità. Alcuni Dei nordici trovano la loro corrispondenza nel panteon greco. Per il ciclo nordico, tutto avrà termine con la Battaglia Finale tra le forze del Bene e del Male, ritornando la punto iniziale: il Caos. Gli antichi Greci, invece, sostenevano ipotesi, teorie e miti minori, ma non consideravano la Fine del Mondo.

9. PATRIZIA NAVA:
Un mondo comprensibile: il microcosmo della carta oraria.
Il Cosmo tradizionale è un universo circoscritto, un'immagine volutamente delimitata del reale a cui l'osservatore attribuisce significato, ordine e scopo. Così la carta oraria non ambisce a rispecchiare l’universo, ma a dipingere l’immagine di un cosmo miniaturizzato, ordinato e significativo per l’osservatore (il cosiddetto Richiedente) in uno specifico, pregnante istante spazio-temporale, scelto consapevolmente. È una sezione del caos che trova la propria leggibilità nel limitare, recintare, quindi ordinare e dare senso al tutto, riferendolo al particolare. Il risultato è un mondo comprensibile.

SEGUONO ISTRUZIONI PER ISCRIZIONE E PRENOTAZIONE
CONVEGNO INTERNAZIONALE DI ASTROLOGIA- PRIMA PARTE
sabato 19 giugno 2010
Relatore: VARI
SECONDO CONVEGNO INTERNAZIONALE DI ASTROLOGIA

COSMOGONIE S’INCONTRANO:
DAL PASSATO COLLETTIVO AL FUTURO INDIVIDUALE

19 GIUGNO 2010 – 0RE 9 am/8 pm
SALA DEI NOTARI
Piazza 4 novembre, 06123 PERUGIA


1. GIUSEPPE BEZZA
Moderne cosmologie astrologiche
Molto si discute dell'era dell'Acquario. La ricerca di una nuova spiritualità, tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, propose una teoria fondata su cicli cosmici, dove la precessione degli equinozi e il significato astrologico delle costellazioni svolgono un ruolo essenziale. Al fondo di questa teoria, accolta con entusiasmo da esponenti di varie correnti, vi erano le ipotesi seducenti di alcuni assiriologi, oggi noti come appartenenti alla scuola panbabilonista. Su questa base, solo ciò che era vero e riconosciuto un tempo, può essere vero e riconosciuto oggi, poiché sembra comunemente accettato che non vi possa essere movimento spirituale privo di radici in un passato remoto.

2. MESKALILA NUNZIA COPPOLA
Macro e Micro Cosmogonie s’incontrano
Ogni Tema Natale rappresenta l’intreccio tra la micro - cosmogonia individuale e la macro-cosmogonia universale. Lungo le linee e le intersezioni dello yantra astrale, vibrano le stesse energie che circolano nel corpo degli esseri umani, nella sostanza delle stelle e nel sostrato dell’universo. Per viaggiare alla ricerca dei propri miti, non è necessario andare lontano. Basta meditare, immergendosi nelle linee del disegno cosmogonico personale. La meditazione non è un palliativo per distrarsi dai problemi della vita che non si ha la forza di affrontare. È, invece, un viaggio interiore molto rigoroso e con regole precise, sebbene semplici. La meditazione sul proprio Tema Natale si basa sulla sacra geometria, perciò bisogna conoscerne le regole e i canoni, saperli applicare e all’occasione, riuscire anche a trascenderli.

3. PAOLO CRIMALDI
Il Tema Natale come mappa cosmologica dell'anima
Il Tema Natale rappresenta nella sua interezza un percorso che porta alla realizzazione del Sè, proprio come avviene in alcune tradizioni orientali per quanto riguarda il mandala, quello che il grande orientalista Giuseppe Tucci definì uno psico-cosmogramma. La Carta Natale permette di individuare le vie che portano al Sé e quelle che sono le prove iniziatiche, attraverso un percorso che spesso è scandito dai transiti di Urano e Saturno, veri e propri attivatori del nostro destino.

4. RAMANUJA DAS
Principi di cosmologia vedica
Esiste una benedizione per chi studia e conosce il processo della Creazione: comprendere il passato, il presente e il futuro. Secondo la Cosmologia vedica e i principi sulla Creazione e le leggi dell’Universo, ogni sistema planetario (sette superiori e sette inferiori) ha una corrispondenza astrologica: una parte dell’universo è piena d’acqua, l’altra è composta dallo spazio siderale. La prospettiva dell’Universo è verticale e non orizzontale, come in Occidente. Diversa è anche la percezione della luce in questo mondo, nei pianeti superiori e in quelli sotterranei.

SEGUE SECONDA PARTE
RELAZIONI KARMICHE: L’AMORE NON FINISCE, SI TRASFORMA
sabato 13 novembre 2010
Relatore: Meskalila Nunzia Coppola
Dopo la pausa estiva, festeggeremo la riapertura dell’Associazione, con un pomeriggio dedicato all’analisi relazionale karmica.

Tutte le relazioni sono di origine karmica e tutte mutano con il trascorrere del tempo. Ve ne sono alcune molto particolari, capaci di illuminare la vita; altre, invece, tendono a sprofondare le persone coinvolte negli abissi del disagio: le une e le altre sono relazioni karmiche reali che, oltre a trasformarsi, ci trasformano.

Dopo aver illustrato la natura del karma dal punto di vista astrologico, si passerà ad una sintesi dello stile relazionale karmico dei presenti che avranno prenotato, entro giovedì 11 novembre 2010. Sarà rispettato l’ordine cronologico delle prenotazioni pervenute all’indirizzo e-mail dell’Associazione.

L’interpretazione è un dono di benvenuto da parte dell’Associazione Jayavidya.

Le conferenze sono riservate ai soci Jayavidya. Per ogni conferenza è richiesta l’erogazione di € 5 per le spese di amministrazione e sala.

Porta S. Susanna: Sala S. Chiara
Via Tornetta n°7, Perugia


ASTROLOGIA E PSICHIATRIA: GLI ATTACCHI DI PANICO
sabato 11 dicembre 2010
Relatore: Claudio Maddaloni
In questa conferenza, il relatore illustrerà le dinamiche degli attacchi di panico, attraverso particolari posizioni astrologiche. Spesso, chi chiede aiuto da un astrologo, cerca un indirizzo terapeutico per la propria vita. Il relatore analizzerà i Temi natali di alcune persone affette dagli attacchi di panico, patologia diffusa e peraltro settoriale. In questi temi astrali, saranno esaminati soltanto i fattori che li accomunano in questa patologia, tra cui: la predominanza della tendenza alla fuga, come meccanismo di difesa, la forza o debolezza dell'io, la posizione del governatore dell'ascendente e la posizione dei Nodi.
Claudio Maddaloni è medico, psichiatra e psicoanalista junghiano. Svolge la sua pratica professionale a Terni ed a Roma. Si interessa di astrologia dal 1984, inizialmente, seguendo l'astrologia tropicale occidentale, poi quella vedica siderale. Da molti anni, s’interessa e tiene gruppi sulla Divina Commedia di Dante Alighieri, da lui considerato sommo poeta e maestro spirituale. Ha tenuto molteplici conferenze sui temi di psichiatria, psicoanalisi junghiana e astrologia. Ha scritto il libro “Le stelle di dentro”, Edizioni Spirito libero e numerosi articoli per varie riviste. Ha tradotto dall'inglese il libro di D. Frawley, “L'astrologia dei veggenti”, ed. Vidyananda.